C’è una gigantesca lista della spesa seduta a Central Park proprio ora

Se passi oltre l’angolo sud-est di Central Park nel prossimo futuro, potresti trovare una lista della spesa. Non la carta increspata che cadi da qualche parte nel corridoio nove per andare a prendere i rifornimenti per il pranzo nei giorni feriali. Questa lista della spesa è su una mostruosa … lapide? Una lapide di granito alta 17 piedi. Sai, il monolitico, 2001: Odissea nello spazio, scimmie-scoperta-strumenti lapide tipo di lista della spesa. Alcuni articoli su questa grande, molto pubblica lista della spesa: mayo, carote, pannolini e, naturalmente, mensole.

L’artista David Shrigley ha installato “Memorial” nel Doris C. Freedman Plaza questa settimana e rimarrà in piedi per la parte migliore di un anno, sponsorizzato dal Public Art Fund, un’organizzazione che porta l’arte pubblica contemporanea negli spazi pubblici.

“Mi piace l’idea che, in un certo senso, una lista della spesa e un memoriale siano la stessa cosa. Sono entrambi un aiuto alla memoria “, offre l’artista. “Per ricordare qualcuno che è passato, che ha fatto qualche atto eroico o servizio al loro paese, ma in questo caso sta ricordando la cosa più ordinaria che si possa fare. I nostri epitaffi sono solo cose molto ordinarie. “

Shrigley-drogheria-list
Liz Ligon

Fotografia per gentile concessione Public Art Fund, NY

Shrigley, che vive nel Regno Unito, era in leggero svantaggio con i consumatori americani. “Mi sono reso conto che la mia lista della spesa originale era molto britannica. Ho chiesto a tutti i miei amici di New York di inviarmi una lista della spesa, loro vero liste della spesa “, spiega Shrigley. Quindi ha composto un elenco principale con i suoi amici, eliminando i prodotti non universali. “Abbiamo tolto cose come l’aceto di vino di riso e li abbiamo sostituiti con cose come il ketchup. È diventato un po ‘più di una lista della spesa per tutti. Non volevamo una lista deli borghese. “La scultura ora include cose come borse Ziploc, senape e Aspirina.

Sebbene la lista non sia necessariamente quella di Shrigley, ci sono alcuni favoriti su quella lastra di pietra, così come alcuni articoli che non avrebbe mai scelto. “Non mangio più carne, quindi niente salsicce per me. Direi che probabilmente compro il pane di più. Compro molto latte di mandorle. Sono uno di quei ragazzi “, ammette. “Abbiamo una meravigliosa pasticceria dove vivo a Brighton, quindi compro molti prodotti a base di pane. Sarebbe un disastro se andassi senza glutine. “

David-Shrigley_Illustration-MEMORIAL_2
Immagine per gentile concessione Public Art Fund, NY

Lo schizzo di Shrigley del pezzo. Immagine per gentile concessione Public Art Fund, NY

E sul numero di Nutella, Shrigley offre, “In un certo senso, quando scrivi una lista, c’è una certa poesia. C’è un certo ritmo, e Nutella è la linea di chiusura, forse? La Nutella è il massimo del lusso, no? Anche se personalmente non mi piace Nutella, ma sono solo io. Preferisco un po ‘di burro di mandorle. “

Correlati: Come trovare il pane insaccato più sano al supermercato