Lascia cadere quel colino, stai usando gli strumenti di pasta giusti?

La pasta sta bollendo, sei a pochi minuti dal bucato, e poi ti ritrovi in ​​un bagno di vapore appoggiato al lavello della cucina. Amici, c’è un modo migliore. Mentre buttare via tutto in uno scolapasta potrebbe essere il modo in cui la mamma lo ha sempre fatto, mandare tutto quel liquido caldo e amido giù per lo scarico è un disservizio. “L’acqua in più dalla pentola aiuta ad addensare la salsa in modo che si attenga alla pasta,” senior food editor editoriale Claire Saffitz dice. Invece, la BA Test Kitchen trasferisce la pasta dalla pentola direttamente nella salsa bollente. Come? Sicuramente non con uno di quei monotaschi di pantaloni eleganti: è probabile che tu abbia già alcuni utensili utili nella tua cucina. Ecco quattro strumenti che ti libereranno dal purgatorio del colino e ti daranno la pasta lucida dei tuoi sogni.

bambù-skimmer-spider-utensile
Michael Graydon + Nikole Herriott

Foto: Alex Lau

Ragno

Questo utensile è un salvagente per immergere verdure o gnocchi nella friggitrice. Usa la sua paletta reticolata per sollevare forme corte, come fusilli o rigatoni dall’acqua. “La pasta bagnata è scivolosa, quindi hai bisogno di qualcosa con un cesto piuttosto largo o scivolerà subito”, dice Saffitz. La rete metallica del ragno ti aiuta ad afferrare manciate di pasta come farebbe il tuo colino. La differenza: tutta l’acqua amidacea è tua da conservare.

Enamelware-fessurati-cucchiaio-646

Foto: Greg Broom

Cucchiaio scanalato

Se non si dispone di un ragno, questo cavallo di battaglia cucina farà il trucco. A seconda delle dimensioni del cucchiaio, prendi il più profondo e largo che trovi: ci vorrà un po ‘più del cesto largo del ragno. “Inevitabilmente si perde uno o due noodles sul fondo del piatto, ma questo è solo il prezzo che si paga”, dice. Riservate i vostri sforzi per la pasta di grandi dimensioni, come i ravioli e gli gnocchi, che beneficiano di essere cucinati in piccoli lotti in modo che non restino uniti.

-pinze clap-camino-cucina
Nikole Herriott

Foto: Michael Graydon + Nikole Herriott

Pinza

Le pinze lunghe in acciaio inossidabile sono ideali per afferrare ciocche, come spaghetti, fettuccine e pappardelle. Appoggiare delicatamente su un grappolo di spaghetti e trasferirli sulla salsa. Sembra un po ‘disordinato e dovrebbe. “Stai permettendo a un po ‘d’acqua di portarlo sulla salsa non drenandola per prima”, dice Saffitz. Tirarli pochi minuti prima che siano al dente quindi gli spaghetti sono più sodi e non si strapperanno.

pasta forcella-all-clad

Foto: per gentile concessione di All Clad

Forchetta per pasta

Quasi tutti gli strumenti da cucina sono dotati di uno, e ora è il momento di metterlo in uso. Immergere l’artiglio nell’acqua, mescolare e sollevare un groviglio di spaghetti lunghi dal fondo della pentola. Perché non stai pizzicando le ciocche delicate, come le pinze, hai meno probabilità di rompere la tua pasta. Avrai bisogno di alcuni passaggi per ottenere tutto, ma i denti sono sorprendentemente efficaci per trattenere gli spaghetti. Bonus: il buco al centro del cucchiaio ti aiuta a porzionare la pasta secca. La quantità di pasta lunga, come gli spaghetti o le linguine, che si adatta alla buca è la porzione appropriata.

Correlati: 5 passaggi per ottenere quella pasta impertinente, lucida, perfetta

Adam Rapoport ti guida attraverso la pasta più semplice e più saporita:

Cacio e Pepe, il nuovo modo