Fai il miglior braciolo sempre evitando questi errori comuni

Con Rosh Hashanah proprio dietro l’angolo, abbiamo il petto nel cervello. Solo perché questo taglio muscoloso è un classico non significa che non ci sia spazio per miglioramenti. Dalla consistenza dura e gommosa al sapore opaco, ho un sacco di modi per rovinare il petto. Ma non temere! Non sei relegato alla punta elastica di giorni antichi (mi dispiace, nonnina). Abbiamo parlato con Buon appetito assistente editor di cibo Claire Saffitz e senior food editor editoriale __Alison Roman su come rendere magica la punta di petto. Ecco come farlo bene ogni volta.

1. Il petto è il petto è il petto

Prima di tutto, facciamo una cosa: stiamo parlando di un petto brasato-non un petto affumicato o qualcosa che potresti trovare in un barbecue del Texas. Ora che abbiamo risolto, parliamo di dove stai procurando il tuo petto. La carne, che proviene dal costato di una cassa toracica, è naturalmente e notoriamente dura. Questa non è una scusa per comprare il misterioso pacchetto avvolto con strizzacervelli dal refrigeratore del supermercato delle carni a metà prezzo. “Solo perché è un duro inizio, non significa che dovresti peggiorare la situazione”, dice Roman. Quindi fai la cosa giusta: compra da un macellaio rispettabile o, meglio ancora, da un contadino che conosci e di cui ti fidi.

2. Taglia il grasso

Se il tuo petto risulta sempre asciutto, con tutto il fascino materico della segatura, considera la quantità di grasso che stai iniziando con. Un ampio strato di grasso isolante manterrà il petto umido mentre cuoce, Saffitz dice, quindi non tagliare troppo. Inoltre: il grasso è sapore. Vuoi sapore, vero??

Ora è un petto.

3. A nessuno piace un salato

La tua migliore scommessa per il miglior petto è stagione presto e per condire bene. Una bella doccia di sale e pepe kosher farà il trucco, e puoi anche occuparti degli affari la sera prima di cucinarlo. Roman dice: “Aggiungerà solo sapore, quindi perché non farlo?”

4. Posso solo lanciarlo in questo crockpot!

Usare un crockpot non è sbagliato, di per sé. Non è solo lo strumento migliore che hai quando cucini petto. Perché? Ti stai perdendo un passaggio chiave: la doratura. Saffitz lo dice ottenere una buona scottatura scura sulla tua carne è la chiave. Non solo aiuterà a sigillare i succhi di carne, ma aggiungerà un sapore più profondo e più ricco alla carne e al liquido brasante. Serve una folla? Se il petto è troppo grande per scottare, basta tagliarlo a metà e farlo rosolare in due lotti. Servirai il petto affettato, quindi non dovrai preoccuparti di rovinare la presentazione mozzafiato di un grosso pezzo di carne.

4. Non c’è bisogno di impazzire con i mix-in

Le carote e le cipolle vengono solitamente condite con il petto e il liquido brasante, ma ciò non significa che devi fermarti qui: aggiungere più aromatici e agenti aromatizzanti ti servirà solo a lungo termine, quindi preparati a fare cose creative come lo scalogno, porri, aglio, erbe e frutta secca. E non solo tagliare quelle carote per poi gettarle dentro. Dovrebbero avere anche un po ‘di colore su di esse, dice Saffitz. Quindi, dopo aver scottato e tolto la carne dalla padella, aggiungi quegli aromatici e li suda fino a renderli fragranti. Di nuovo, stai costruendo il sapore: è tempo ben speso. Una volta che sei pronto per aggiungere la tua carne, oltre al liquido brasante, Saffitz dice di andare con “tutto fuorché l’acqua”. Vino, brodo di carne, birra: è un gioco onesto.

5. Lascia che respiri

Due parole: aria. stretto. Il petto deve essere cucinato in un forno olandese e coperto con un coperchio ben aderente. E per quanto riguarda il dibattito sul fornello o sul forno, lo stiamo finendo proprio ora: fai un salto nel forno! Il calore rimane costante ed è meglio regolato lì che su un piano cottura. E non essere ansioso per quanto riguarda il tempo di cottura: il petto ha bisogno di molto tempo per fare la sua cosa. Tipo, da tre a quattro ore (a seconda delle dimensioni della carne, ovviamente).

6. Il Petto di un giorno è il peggiore

Il petto di un giorno è il migliore! Saffitz condivide un trucco che ha imparato da sua madre: Lasciare raffreddare la carne direttamente nel liquido brasante, quindi rimuoverla e tagliarla il giorno successivo. Non solo il liquido manterrà la carne umida, ma un petto fresco è molto più facile da tagliare rispetto a uno caldo bollente. Ricorda, stai cercando un petto abbastanza tenero da essere affettato, ma non triturato. Una volta dato al liquido brasante un po ‘di amore (più su quello in un minuto), puoi riscaldare le fette direttamente nella salsa. Incastrare il tutto in un piatto da portata resistente al calore e coprirlo con un coperchio ben aderente (non si vuole ridurre eccessivamente la salsa), quindi far scoppiare tutto in un forno caldo mentre si apportano gli ultimi ritocchi sul resto del cena.

7. Non abbiamo bisogno di nessuna salsa puzzolente

Mentre raramente vedi un petto servito nudo, è vero è pratica abbastanza comune semplicemente versare un po ‘del liquido brasante sopra la carne. E va bene, se stai bene con la media. Ma dal momento che hai la stoffa di una grande salsa, perché non fare il miglio supplementare? Filtrare i solidi (come le carote), scartare i pezzi che non si mangeranno (come una foglia d’alloro) e ridurre il liquido finché non sarà abbastanza spesso da ricoprire la parte posteriore di un cucchiaio. Aggiungi quelli aromatici muscolosi e aggiusta il condimento. Ora accarezzati sulla schiena: hai appena fatto una delle migliori briskets di tutti i tempi.

Pronto a mettere tutta quella conoscenza a buon uso? Dai un’occhiata a questo Petto di Ale-brasato belga.

È tempo di fumare un po ‘di petto a casa.