3 panini per la colazione che devi conoscere intimamente

Immagina questa scena: stai per ordinare un cappuccino quando si scorge una bobina di pasta dorata gettata nello zucchero alla cannella, che chiede solo di essere smontata. Questo è ogni mattina I panini invadono le nostre strade e non c’è nulla che possiamo fare (non che vogliamo fare qualcosa oltre a mangiarli). Dovresti essere preparato per la nuova ondata di dominazione delle ciambelle. Ecco cosa vorresti sapere sui pasticcini più popolari di oggi:

cannella-BUN-Meyers-bageri
Foto di Ted Cavanaugh

Il panino alla cannella di Meyers Bageri. Fotografia: Alex Lau

Panini alla cannella

Se riesci a identificare l’odore di una cannella prima ancora di colpire la food court, sai a cosa ti serve: pasta lievitata punteggiata con una miscela di burro, zucchero e cannella, cotta fino a quando è torreggiante, poi generosamente imbrattata con glassa al formaggio cremoso. La nuova generazione prende alcune libertà, naturalmente: Sister Pie a Detroit aggiunge zenzero e cardamomo al ripieno, mentre l’ananas e le perle a Washington, DC sostituiscono la cannella con polvere di cacao e pepe di cayenna per la loro ciambella messicana al cioccolato caldo a punta di cacao. A Lodge Bread in L.A., il lievito madre taglia la dolcezza del pan brioche, e labneh aggiunge asprezza alla glassa.

appiccicoso-bun-Willa-jean
Foto di Ted Cavanaugh

Il panino appiccicoso di Willa Jean. Fotografia: Alex Lau

Panini appiccicosi

Le torte sottosopra del mondo bun. Tipicamente invertita dopo essere stata cotta su una teglia rivestita con una glassa di burro e zucchero di canna (che è la parte “appiccicosa”) e cosparsa di noci, il resto è aperto all’interpretazione. Il panino appiccicoso di banana al Hungry Pigeon di Philadelphia ha una purea di banana nell’impasto e nel ripieno, oltre alle noci dentro e fuori. Alla Willa Jean di New Orleans, i loro panini per il fine settimana sono fatti con un impasto danese che si spalma con crema pasticcera alla vaniglia e petali di rosa macinata (!) Prima di essere arrotolato e guarnito con noci pecan della Louisiana.

mattina-bun-triade-allegato
Foto di Ted Cavanaugh

Il panino del mattino dall’allegato Trifecta. Fotografia: Alex Lau

Panini al mattino

Non c’è glassa o glassa appiccicosa qui; questa categoria relativamente contenuta è definita da una pasta laminata e da una spolverata di zucchero. L’archetipo del mondo della pasticceria viene da Liz Prueitt e Chad Robertson al Panificio Tartine di San Francisco, che arrotoliamo la pasta di croissant avanzata, la tagliamo nei dischi e li inforniamo in scatole di muffin zuccherate. Hanno passato il metodo a Ken Forkish al Trifecta Annex al Pine Street Market di Portland, OR, che usa farina di farro, scorza d’arancia e zucchero turbinado per preparare i panini del mattino oh-so 2016.

Correlati: Ecco come si creano le migliori ciambelle appiccicose di tutti i tempi