L’olio di semi di zucca butternut è esattamente quello che il tuo dispensa è scomparso

Se ti piacciono gli oli finissimi, preparati a farti dondolare il mondo: l’olio di semi di zucca Butternut è la cosa migliore che possa capitare alle tue zuppe, insalate, yogurt e gelati. Cambierà anche il modo in cui guardi le patatine fritte e le verdure arrostite.

Recentemente ho scoperto una gemma color rame fatta da Stony Brook Wholehearted Foods, e devo dire: quello che è iniziato come un’avventura casuale è diventata una vera e propria storia d’amore. Sto piovigginando questo olio su tutto, ad ogni pasto. Stony Brook produce anche un olio di semi di zucca, che è delizioso, ma penso che l’olio di semi di zucca sia dove si trova.

L’idea è stata ideata dal co-fondatore di Stony Brook, Greg Woodworth, che nel 2008 si era recentemente trasferito da Boston a Ginevra, una città bucolica nella regione dei Finger Lakes nella parte occidentale di New York. Quando ha sentito che gli agricoltori locali stavano cercando un modo per riutilizzare i rifiuti di semi dal loro prodotto da squash pre-tagliati (che viene venduto nei negozi di alimentari della zona), le ruote nella sua testa hanno iniziato a girare.

L’olio è un olio dal sapore burroso, ricco e quasi dolce, che è un ottimo finitore, ma si dà il caso che abbia anche un punto di fumo di 425 ° F. Questo grazie agli alti livelli di vitamina D, che lo rendono più stabile. L’alto punto di fumo significa che, a differenza di altri dadi e oli di semi di fantasia (il punto di fumo dell’olio di zucca è 250 ° F), può essere utilizzato per cucinare a fuoco relativamente alto. La maggior parte degli oli che possono prendere il calore hanno anche un sapore opaco o attenuato. L’olio di semi di Butternut è raro in quanto ha ancora un sapore eccezionale, il che lo rende veramente polivalente.

Parte del sapore proviene dal processo di torrefazione di Stony Brook, che è nato da un felice incidente, dice Woodworth. Un giorno i semi sono stati consegnati troppo umidi per la stampa, quindi Stony Brook li ha arrostiti per accelerare il processo di essiccazione. Ha funzionato, e ha anche dato all’olio finito un sapore più profondo e più nutritivo.

L’olio viene pressato in piccoli lotti (Stony Brook produce tappi a 50 galloni di petrolio a settimana). Come molti altri oli termostabili e ad alto punto di fumo, viene lavorato senza l’uso di solventi chimici. È gestito da una pressa per espulsore, che sembra e funziona fondamentalmente come un tritacarne. “I semi vengono incanalati attraverso un augur, schiacciati, e tu sei lasciato con due prodotti: l’olio, e lo spreco di budello”, dice Woodworth.

Sia l’olio di semi di zucca che l’olio di semi di zucca sono disponibili a livello nazionale e possono essere ordinati online. Una bottiglia da 6,3 once ti porterà $ 11,95; l’olio di semi di zucca è leggermente più costoso. Ti consiglio vivamente di non comprare una bottiglia senza una pinta di buon gelato alla vaniglia. Ma devo essere onesto: questa roba è avvincente. Sei stato avvertito.