Dove mangiare e bere a Montreal

Che Broadway è a New York City,
Boulevard Saint-Laurent (o, come la chiamano i locali, La Main) è a Montreal: l’arteria principale della città e il modo ideale per scoprire alcuni dei migliori ristoranti di vecchia e nuova scuola

La zona pranzo-tripla corona

Spot da picnic

Lo chef nato in Kentucky, Colin Perry, cucina le ricette meridionali di sua nonna, come fagioli borlotti costellati di guanciale di maiale affumicato e serviti con pane di mais e salsa di pomodori verdi. E mentre la Dinette Triple Crown ha alcuni posti per mangiare dentro, la maggior parte degli avventori prende le cosce di pollo fritte e i polpettoni confezionati in eleganti scatole da picnic e li porta al parco Little Italy tra La Main e Rue Clark.

La zona pranzo-triplo-corona-food

Cosce di pollo fritto e carne ‘n’ tre a
Dinette Triple Crown

Lawrence-Brunch

Accento inglese

Alla ricerca di ingredienti di pessima qualità preparati in modo semplice e non ingannevole? Non guardare oltre Lawrence. Mentre il cibo è apparentemente in stile british (da torta di frattaglie di coniglio, cuore di agnello con prugne e pancetta, o odore marinato di barbabietole), lo chef Marc Cohen è della scuola di ispirazione mediterranea, il che significa che c’è un enfasi senza rimessa sulla stagionalità. L’elegante cocktail e la lista dei vini è curata dal sommelier emergente Etheliya Hananova, i pasticcini soddisfano gli standard francesi come la tarte Tatin e gli éclair pieni di praline, e il brunch del fine settimana è meritatamente il più popolare in città.

Hotel-Herman

Style-Centrale

L’accogliente ed elegante Hotel Herman è un nuovissimo locale per la cena a Mile End. Caratterizzato da un bar a forma di U e cucina aperta, lo spazio elegante sembra quasi appartenere a una stazione ferroviaria degli anni ’30, un luogo in cui le persone vanno e vengono e tutti sono felici di essere lì. Con la sua attenzione per i vini naturali, i cocktail pre-proibizionistici e piccoli piatti condivisibili di piatti precisi influenzati dalla Scandinavia (tra cui Boileau con bietole o formaggio di capra fatto in casa con crosnes, un ortaggio a radice), è il posto ideale per un ritardo morso notturno.

Hotel-Herman-cocktail

Cocktail pre-Proibito a
Hotel Herman a Mile End

Moishes-steakhouse

L’istituzione

Celebrando il suo 75 ° anniversario quest’anno, la leggendaria steakhouse ebraica Moishes è buona come sempre – se non migliore. La sala con pannelli in legno e lampadari è elettrizzante, l’antipasto di fegato tritato è la versione più gustosa di questo lato della Borscht Belt, e il filet mignon trasformerà in carneia chi ne ha bisogno. (Coloro che desiderano un taglio tradizionalmente marmorizzato apprezzeranno l’occhio di costola grigliato al carbone.) Per i lati, fai bollire verenikas e le patate Monte Carlo, e forse un ordine di funghi grigliati se hai voglia di qualcosa di umami. Consiglio dell’esperto: il loro nuovo menu a tarda notte ti offre un aperitivo e un antipasto a soli $ 25 dopo le 21:00.

Moishes-steakhouse-cucina

La cucina a
Moishes

Bouillon-Bilk

Gemma nascosta

Potrebbe essere circondato da negozi di elettronica di sconto e bar punk, ma Bouillon Bilk offre una cucina seriamente raffinata. La camera è elegante (pensa al modernismo nordico) e l’atmosfera rilassata e fresca. Lo chef talentuoso François Nadon è specializzato in combinazioni di sapori ad alto contenuto di filo come il midollo osseo con le lumache. È una serata speciale prima o dopo un concerto nel vicino centro culturale Quartier des Spectacles.

Labo-Culinare-food-lab

Pop-Up Plus

Il quartiere a luci rosse di Montreal non è esattamente dove ti aspetteresti di trovare la cucina più eccitante della città. Labo Culinaire di Société des Arts Technologique FoodLab serve piatti rustici in uno spazio dai soffitti alti al terzo piano dello scintillante centro di performance dei nuovi media. Il duo creativo Michelle Marek e Seth Gabrielse sono chef-panettieri molto esperti che fanno semplicemente tutto ciò di cui sono appassionati in un dato momento: un mese stanno servendo classici della Pasqua russa o preferiti di Chinatown, un altro stanno cuocendo souvlaki o stanno facendo un omaggio ai menu provenzali di Richard Olney. Fidati di loro.

Labo-Culinare-food-lab-pesce

Un piatto a
Labo Culinaire FoodLab

Nudo-zuppa

Teatro cinese

Per un’esperienza di noodle-shop a base di barebones e uno dei migliori ristoranti economici della città, non puoi battere Nudo a pranzo. Il dispositivo Chinatown è specializzato in noodles in stile Lanzhou tirati a mano, che puoi vedere mentre si attorcigliano mentre aspetti il ​​cibo. (Il forte tonfo dell’impasto che si fa impastare crea una colonna sonora unica.) La loro zuppa di noodle di stinco di manzo brasato è profondamente soddisfacente. Da non perdere i lati vegetali sorprendentemente buoni, soprattutto a $ 1,25 ciascuno. Vai avanti e spendi $ 5 sui primi quattro: insalata di ravanelli, patate spezzettate speziate, alghe e soia con mostarda di potherb.

È senza tempo, malandato, e picchiato in alcuni posti, ma elegante e spumeggiante negli altri. È Boulevard Saint-Laurent, l’arteria principale di Montreal, conosciuta da queste parti come La Main. Correndo dal lungofiume acciottolato del Porto Vecchio nel sud della città fino alla sponda settentrionale dell’isola, divide Montreal verso est e ovest, serpeggiando attraverso quartieri affermati ed emergenti tra cui Mile End, Chinatown e Little Italy. Una passeggiata lungo è un modo perfetto per avere un’idea del battito del cuore della città e per esplorare la sua scena di ristorante in piena espansione, dalle articolazioni classiche ai nuovi luoghi più vivaci della città. E ci sono un sacco di caffè e panetterie unici nel loro genere per sostenerti nel tuo viaggio. —Adam Leith Gollner

Ottieni il tuo problema di caffè

I tre migliori caffè di una città famosa per la sua caffetteria sono a pochi passi da La Main. Il tuo espresso tirato sapientemente ti aspetta:

Cafe-sign-200

Cafe Sardine serve ottimi caffè di terza generazione usando fagioli dai torrefattori canadesi Phil & Sebastian. Bonus: gli hot dog a pranzo non sono da non perdere.

Dispatch-camion-200

Il barista Chrissy Durcak gestisce il caffè espresso mobile Dispatch Coffee, che serve d’inverno in un garage su Avenue Van Horne e percorre le strade in estate. (Controllare dispatchcoffee.ca per le posizioni.)

Caffe-san-simon-200

Per un caffè tradizionale italiano con conversazioni profonde e mecenati alla moda, soffermarsi a lungo sull’amato Caffè San Simeon in Rue Dante. È anche un successo con molti dei migliori chef della città.

Nessun dolore nessun guadagno

Come ogni metropoli francofona che si rispetti, Montreal prende il suo panetterie sul serio. L’attuale leader del branco è Joe La Croute, vicino al mercato di Jean Talon. (Il suo pane con farina di castagne e le baguette di Kamut sono i vincitori.) Buoni pani si possono trovare anche alla Boulangerie Guillaume nel Mile End. Alcuni dei migliori croissant della città sono fatti a
Au Kouign-Amann, a pochi passi da La Main lungo Avenue du Mont-Royal. Assicurati di provare una fetta della sua pasticceria omonima, una torta burrosa burrosa.

Croissant-200

Dove alloggiare

Casa Bianca è un B & B di lusso in una vecchia casa nel quartiere Plateau con vista sul Mont Royal Park. L’Hotel 10, ex The Opus, è arroccato all’angolo tra Saint-Laurent e Rue Sherbrooke, rendendolo una buona base per esplorare La Main.

(Credito: fotografie di Dominique Lafond, illustrazioni di Claire McCracken)

Adam Leith Gollner è l’autore di I cacciatori di frutta e Il libro dell’immortalità, essere rilasciato quest’estate.

RELAZIONATO
Montreal: per gli amanti del cibo
Sugar-Shack Cuisine di Martin Picard
Mile End Sandwiches: Beyond the Brisket
Altro da The Navigator