Libri di cucina preferiti dello chef di New Orleans John Besh

Proprio come la mela cotogna, i libri di cucina hanno una stagione, e attualmente stiamo vivendo il suo picco. A tal fine, abbiamo chiesto agli autori di alcuni dei libri di cucina più allettanti di quest’anno di darci un’occhiata ai loro scaffali, in una serie che chiamiamo “Libri che cucinano”.

Avendo coperto la sua devozione a New Orleans (My New Orleans) e la sua famiglia (La mia tavola di famiglia), chef John Besh si tuffa in un territorio più profondo per il suo terzo libro di cucina: i suoi mentori. Nel Cucinare dal cuore ($ 40, Andrews McMeel Publishing), che uscirà più tardi questo mese, Besh torna alle persone che hanno influenzato la sua cucina, e sono personaggi un po ‘inattesi, da uno chef di terza generazione proprietario di un ristorante stellato Michelin nella Foresta Nera tedesca al “fiero francese” dietro il ristorante La Provence a Lacombe, in Louisiana. Besh combina queste storie e personalità con istruzioni dettagliate dettagliate per pâté di campagna, clafouti, consommé e molto altro, tramandando le lezioni che ha imparato molto tempo fa. Dal momento che il suo libro di cucina abbraccia il concetto di tutoraggio in modo così completo, non siamo stati sorpresi di scoprire che Besh aveva molti consigli sui libri di cucina da condividere. Ecco i suoi libri That Cook:

Qual è stato il tuo primo libro di cucina come lettore o cuoco?
I miei primi due libri di cucina erano River Road Recipes e Paul Prudhomme‘S Cucina della Louisiana. Entrambi i libri mi hanno insegnato il significato del luogo e delle persone. Come un ragazzo della Louisiana di nove anni, sono stato molto influenzato dal più grande della vita Paul Prudhomme, nonché ispirato a diventare uno chef grazie a lui. River Roads era il libro di cucina in cui vivevamo – branditi e caduti a pezzi, ma ricchi del nostro spirito e sapore locale. È il libro che ricorda da vicino il modo in cui cucino per la mia famiglia oggi: semplice e delizioso.

Quale libro di cucina ha avuto la più grande influenza su di te?
Ma Gastronomie di Fernand Point. Mi ha detto che un libro di cucina è più di una semplice raccolta di ricette, ma dovrebbe dimostrare una passione dietro al cibo. Il mio mentore mi ha dato questo libro più di 25 anni fa, ed è ancora così rilevante per me oggi come allora. La storia dietro al cibo ci permette di cucinare con molta più autenticità delle sole misurazioni e procedure.

Quale libro di cucina ha informato il modo in cui scrivi e / o sviluppi ricette?
L’Auberge del Focolare Fiorito di Roy Andries de Groot mi ha insegnato l’importanza di costruire un’immagine mentale per il lettore che li trasporta in un altro luogo o in una cucina in modo che possano sentire l’odore e sentire la ricetta mentre viene creata con te. È stato questo libro a ispirarmi a raccontare le mie storie e a trasmettere le mie ricette e le lezioni di vita del mio apprendistato nel mio nuovo libro di cucina, Cucinare dal cuore. Adoro raccontare storie e il canale di queste grandi storie sono spesso cibo e ricette.

Quale libro di cucina ti ha ispirato in termini di design o fotografia?
Sono stato a lungo ispirato da Thomas Keller‘S Il libro di cucina della lavanderia francese; è così adorabile È il libro di cucina perfetto, con la carta del peso perfetta e abbastanza lucido da essere un vero libro da caffè. Quello che mi sono rivolto personalmente quando creavo libri per me erano i Saveur raccolte di libri di cucina. Saveur Cooks Authentic Italian potrebbe essere stato il mio preferito. È lucido ma non troppo prezioso. Il modo in cui modellano le fotografie senza stile e usano solo la luce naturale gli conferisce un aspetto sofisticato ma coraggioso e realizzabile che ho amato. Quindi in qualche modo ho trovato il meraviglioso Maura McEvoy che ha girato molte delle iconiche foto di Saveur e ha girato i miei ultimi due libri.

Qual è il tuo libro di cucina nell’isola deserta?
Devo ammettere che non cucinerò mai da un libro di ricette su un’isola deserta. Eppure amo leggere libri, ricette e trasportare me stesso attraverso i libri di cibo, quindi sceglierei un vecchio, ma un tesoro come Padroneggiare l’arte della cucina francese di Julia Child o forse una vecchia copia di Il libro di cucina creolo di Picayune. Entrambi in modi diversi agiscono come ambasciatori di un diverso tempo, luogo e cibo. Anch’io sono ugualmente ispirato da entrambi; Cucino più francese ma con un accento creolo!

Qual è il libro di cucina più recente che hai raccolto?
Canal House Cooks ogni giorno di Melissa Hamilton e Christopher Hirsheimer. È bello, accessibile e preciso. È un libro di cucina, scritto da due dei migliori cuochi, scrittori e fotografi di sempre! Adoro questo libro, e nessun buon culinario dovrebbe esserne privo.