Hummus di carota piccante

Le marche di harissa possono variare ampiamente nei livelli di calore, quindi inizia con 1 cucchiaio. e dargli un assaggio Aggiungete gradualmente più se vi piace il piccante. Questo è uno dei cinque modi per riff su hummus: vedi più ricette qui!

ingredienti

  • 2 carote medie, pelate, fine tagliate (circa 4 once)
  • 1 15 ½ oncia può ceci, sciacquati, scolati
  • ⅓ tazza tahini, ben miscelato
  • ¼ tazza di succo di limone fresco
  • 1 spicchio d’aglio, finemente grattugiato o frantumato in una pasta con il lato piatto del coltello sul tagliere
  • 1 cucchiaio (o più) di harissa, Sriracha o gochujang
  • ¾ cucchiaino (o più) sale kosher
  • ¼ cucchiaino di cumino macinato
  • 2 cucchiai di olio d’oliva, più altro per piovigginare
  • Semi di girasole tostati e prezzemolo tritato (per porzione)

Preparazione della ricetta

  • Preriscaldare il forno a 425 °. Mettere le carote al centro di un grande quadrato di carta stagnola e cospargere con 2 cucchiai. acqua. Avvolgi la pellicola attorno alle carote per formare un pacchetto ben sigillato. Mettilo su una teglia rivestita con un foglio di alluminio e arrostiscilo fino a quando le carote saranno teneri, 40-50 minuti. Lasciare riposare fino a quando abbastanza fresco da gestire.

  • Lavorate le carote arrostite, i ceci, il tahini, il succo di limone, l’aglio, l’harissa, il sale e il cumino in un robot da cucina fino a che la miscela non sia liscia, circa 1 minuto. Con il motore acceso, flusso in 2 cucchiai. olio, quindi continuare a lavorare fino a quando l’hummus è molto leggero e cremoso, circa 1 minuto in più. Assaggia e condisci con sale, se necessario. Aggiungi più harissa per rendere l’hummus più piccante, se lo desideri, quindi procedi per incorporare, solo qualche secondo in più.

  • Trasferisci l’hummus in una ciotola poco profonda. Completare con semi di girasole e prezzemolo e irrorare con olio.

  • Fai avanti: Hummus può essere realizzato con 4 giorni di anticipo. Trasferire in un contenitore ermetico e rilassarsi.

Ricetta di Claire Saffitz