Suggerimenti per l’abbinamento del vino per il Ringraziamento

Il Ringraziamento è la mia vacanza preferita. Tempo di caduta Cibo. Famiglia. Calcio. Più cibo. Mi piace tutto, e non sono il solo ad amarlo. Ecco perché quando il Ringraziamento rotola, non bevo con solo mio palato in mente. Non c’è modo. Questo è per il mio compleanno e ogni altro giorno dell’anno. Il giorno del Ringraziamento faccio la cosa intelligente e abbino i vini meno con piatti specifici, e più con le persone che vengono a bere loro. Voglio che il mio cugino più anziano si lamenti dell’amarezza? O mia madre dice che le dà un mal di testa? Nell’interesse di avvicinare tutti durante le vacanze, condividerò con voi i consigli di abbinamento testati in famiglia per la grande cena dell’anno.

Parlando della Turchia
Quando si tratta di bevande, hai libero sfogo con la Turchia. Pensaci. La Turchia non è piccante Non è gamy. Non è esotico Niente citronella, niente shiso. La Turchia non è leggera come capesante, ma il tacchino non è ricco come il vitello. E quindi è facile abbinare tutti i tipi di bevande – mi piacerebbe anche avere qualche bevanda diversa sul tavolo allo stesso tempo. Come i rossi ad alto contenuto di acido? Ottimo, passa la Borgogna e la carne scura. E i bianchi con un po ‘di zucchero residuo? Vouvray demi-sec è gustoso con carne di petto. Preferisci bianchi e rossi salati? La Turchia si avvicina ai tradizionali Riojas di entrambi i colori. Una birra aromatizzata o un sidro a bassa gradazione alcolica? Qualunque cosa ti piaccia La Turchia è uno switch hiter, anche in bassa stagione.

Il segreto: salsa
Quello che avrà un grande impatto sul tuo abbinamento è la salsa, meglio conosciuta come sugo in questo periodo dell’anno, dal momento che tende a salire su tutto il resto. In generale, più scura è la salsa, più scuro è il colore del vino che lo accompagna. Raccomando il vino rosso con una salsa al vino rosso. O un profondo, bianco salato con un sugo a base di carne. Una glassa arancione è completata da una sorta di dolcezza demi-sec. La regola rimane la stessa con i panini del giorno dopo: la salsa è la stretta di mano segreta di ogni club di tacchino

Lato
Proprio come il gioco in TV, il Ringraziamento è uno sport di squadra. Tenere alcune bevande diverse a rotazione, dal momento che più piatti contrapposti significano ogni sorta di decisioni divise. Hai cucchiaio sulla salsa di mirtilli? Allora potresti andare a lungo con un rosso leggero e scattante. Patate dolci e patate dolci ricevono un pozzo bianco asciutto. L’azionamento di un vino bianco fresco, asciutto e magro, nel frattempo, fa molti progressi con pastinache arrostite o verdure al vapore.

Abbinamenti per il popolo
Ogni volta che tutta la mia famiglia mangia fuori, mia zia Sally dice sempre: “Oh, non mi interessa in quale ristorante andiamo, gente che tutti decidono”. Ma ho imparato la lezione: vai dove piace a zia Sally. Se non lo facciamo, Sally non aspetterà nemmeno di sedersi per iniziare a esprimere il suo disappunto. Non hanno una tavola rotonda per noi? Non è troppo affollato? C’è qualche altro menu disponibile? Può trasformare la cena in un calvario. Adesso tengo un elenco dei posti che piacciono a Sally, e andiamo in quei posti se vogliamo mantenere la pace.

Quindi, quando si tratta di scegliere i vini del Ringraziamento, ricorda mia zia Sally. I tuoi ospiti tendono a bere gli stessi vini ogni anno o amano provare cose nuove? Sono “California o Busto” o sono saldamente piantati nel Vecchio Mondo? Grosso frutto o rustico attorno ai bordi? Conoscere queste risposte e adattare le tue scelte ai loro gusti significherà passare più tempo a bere vino e ridere del passato, invece di bere acqua e scusarsi per il presente. E quelle stesse domande sullo stile sono quelle che chiedono anche le persone alla cantina, così possono aiutarti a trovare più di ciò che la tua famiglia sarà grata per.

Consigli per iniziare, tutti disponibili in almeno sei stati:

Bianchi croccanti e secchi per iniziare, o per accoppiare con piatti leggeri
Abbatucci “Cuvee Faustine” Ajaccio (Corsica, Francia) $ 32 per il 2011
Do Ferreiro Albarino (Rias Baixas, Spagna) $ 23 per il 2010

Bianchi profondi e salati con complessità e corpo
Lopez de Heredia “Tondonia” Gran Reserva Rioja Blanco (Rioja, Spagna) $ 80 per il 1991
Eric Texier Cÿtes-du-Rhone Blanc (Rhêne Valley, Francia) $ 17 per il 2011

Bianchi in stile Demi-sec con una certa dolcezza
Francois Pinon “Tradition” Vouvray (Valle della Loira, Francia) $ 18 per il 2009
Fritz Haag “Estate” Riesling (Mosella, Germania) $ 23 per il 2011

Rossi più leggeri con acidità e un sacco di aroma
COS Cerasuolo di Vittoria Classico (Sicilia, Italia) $ 28 per il 2008
Domaine Rollin Pere et Fils Pernand-Vergelesses Rouge (Borgogna, Francia) $ 32 per il 2008

Rossi salati e complessi con presa
Bernard Gripa St. Joseph Rouge (Valle del Rodano settentrionale, Francia) $ 40 per il 2008
Roagna Dolcetto d’Alba (Piemonte, Italia) $ 16 per il 2010

Vai ai vini della California, un bianco e un rosso
Neyers Chardonnay Carneros (Carneros, California) $ 24 per il 2009
Snowden Cabernet Sauvignon (Napa Valley, California) $ 50 per il 2009

Pinot Noir americano a prezzi accessibili
Talot Vineyards “Estate” Pinot Noir (Arroyo Grande Valley, California) $ 26 per il 2010
St. Innocent “Momotazi Vineyard” Pinot Noir (Willamette Valley, Oregon) $ 28 per il 2009

A volte vuoi solo aggiungere una scintilla. Questi possono aiutare:
Egly-Ouriet “Tradition” Brut Grand Cru Champagne (Champagne, Francia) $ 60 per il non-vintage
Recaredo Brut Nature Cava (Penedÿs, Spagna) $ 38 per il 2007

Sidro pieno di sapore autunnale e un po ‘di bollicine:
Isastegi Sagardo Cider (Regione basca, Spagna) $ 10 per il 2010
Eve’s Cidery “Bittersweet” Sparkling Cider (Finger Lakes, NY) $ 14 per il non-vintage