Smetti di preparare il tuo tè freddo con acqua calda

Siamo nell’età d’oro del caffè freddo e il tuo attuale gioco del tè freddo non dovrebbe essere meno forte. Volete che l’unica bevanda che si frappone tra voi e svenire in un soffocante giorno d’estate sia così allegra come trascorrere il Giorno dell’Indipendenza con Hiddleswift e la squadra a Rhode Island. Ma è probabile che il tuo tè freddo sia troppo amaro o troppo diluito. Versare il tè caldo sul ghiaccio, o renderlo caldo e lasciarlo raffreddare in seguito, ti lascia con una tinozza di tè increspato, astringente senza sottigliezza o ricompensa. Da quanto tè usare (suggerimento: una bustina di tè non è sufficiente per un intero bricco! Seriamente!) Perché il tè del frigo è superiore al tè del sole (spoiler: non puoi controllare il sole), questo è tutto ciò che bisogno di sapere su come infornare a freddo e birra ghiacciata tè così buono che non ti guarderai mai indietro.

Una nazione sotto freddo. Foto: Michael Depasquale

Cold Brew

“Letteralmente lo metti in un frigorifero con acqua fredda,” disse Elena Liao, fondatore di Té Company a New York e importatore di oolong taiwanesi. “La temperatura più fredda non espelle i tannini come fa l’acqua calda, quindi il tè freddo è in realtà meno astringente e meno caffeinato.”

Il metodo: Far galleggiare le foglie di tè in acqua e lasciare riposare il contenitore a temperatura ambiente per circa 30 minuti a un’ora, quindi metterlo in frigorifero per una notte, circa otto ore. La mattina dopo, sforzati e divertiti. Se stai usando foglie di tè di alta qualità, puoi ripassare la sera successiva e lasciarlo riposare più a lungo rispetto al solo pernottamento (quindi, forse 16 ore invece delle solite otto ore). Il sapore sarà un po ‘più leggero, ma otterrai comunque un ottimo infuso freddo.

Le foglie: I migliori tè da usare sono quelli che sono un po ‘più dolci, come un oolong luce, ha detto, aggiungendo: “Il tè preparato a freddo esce molto più dolce delle loro controparti calde”.

La matematica: Ti consiglia di utilizzare da uno a due cucchiaini di foglie di tè per ogni tazza d’acqua e da quattro a cinque cucchiaini per una caraffa da un litro o una bottiglia. Lo stesso vale per il tè freddo preparato a freddo con bustine di tè. Non è sufficiente mettere una bustina di tè in una brocca d’acqua da litri interi e lasciarla riposare per una notte. “È solo acqua leggermente aromatizzata a quel punto”, ha detto Jeff Ruiz, chi è responsabile per il programma del tè a Olmsted (anche precedentemente del programma del tè ad Atera) a New York. Raccomanda invece di usare da tre a quattro sacchetti al litro. Utilizzerai inevitabilmente più foglie di quante ne avresti se stessi preparando lo stesso volume caldo, ma fidati della tecnica.

Aspettando shincha per preparare il ghiaccio a Olmsted a Brooklyn. Foto: Instagram / @ elyssarg

Beyond Cold-Brew: The Ice Brew

Ruiz giura per la preparazione del ghiaccio (noto anche come produzione in stile kouridashi), un metodo giapponese per l’estrazione di acqua fredda frigida. Con questa tecnica, il tè si prepara quando un grande blocco di ghiaccio si scioglie. “Più fredda è l’acqua e più lungo è il periodo in cui la foglia trascorre sull’acqua, più il sapore è concentrato”, ha affermato.

Il metodo: Inizia con un bicchiere di rocce. Metti un grosso cubetto di ghiaccio sul fondo (il tipo di cubi troppo grandi che potresti vedere in un cocktail di whisky di fantasia in un bel cocktail bar) e versa qualche goccia d’acqua sul cubetto di ghiaccio per attivare lo scioglimento. Se sali di livello e vuoi cimentarti con aromi fruttati nel tuo tè freddo, prova a preparare uno sciroppo infuso, come questa soluzione di prugne nel nostro tè freddo e freddo.

Le foglie: Kouridashi è meglio utilizzato per foglie di tè davvero speciali, come shincha verde stagionale, gyokuro o Bao Zhong oolong.

La matematica: Passa da uno a due cucchiaini di foglie di tè nella tazza (sopra, accanto, sotto, non importa) e lascia andare per 20 o 30 minuti. “Se hai ospiti sopra, puoi fare uno spettacolo piuttosto interessante”, ha detto. “Inoltre, puoi estrarne di più senza trarne troppa amarezza.” Filtrare le foglie di tè e bere. Sarà abbastanza sciolto in modo da avere un piccolo volume di tè freddo davvero fantastico. Anche ripida se hai molto tempo extra per le mani e hai sete di più tè.

Se ciò sembra stressante e eccessivamente pignolo, prova invece questa scorciatoia: metti tre cubetti di ghiaccio in un bicchiere di pietra e aggiungi circa ¼ di tazza d’acqua appena sotto l’ebollizione. Aggiungere da uno a due cucchiaini di foglie di tè e lasciare riposare per circa sei minuti. Davvero, è così.

Tè freddo all’arancia. Potrebbe essere tuo Foto: Marcus Nilsson

Un’ultima cosa: Se batti il ​​tuo lotto, ci sono alcuni modi per salvarlo. Troppo forte? Basta diluirlo con più acqua. Se tutto sembra troppo lontano, puoi anche essere alticcio con esso. La regola di Liao: l’accendino il tè, l’accendino il liquore accompagnatore. Il tè tostato e più profondo va meglio con rum o whisky; oolong e green si abbinano meglio con gin o vodka. Neanche noi ci occupiamo di giudicare un getto pesante e tempestivo. Tu fai.

Quando sei pronto, questi sono i 10 migliori tè da ghiacciare questa estate.

Ti piace il tè ma ti piace anche la colazione.