Jeff Mauro, King Sandwich King di Food Network, su come fare qualsiasi cosa in un sandwich

Il King Sandwich, Jeff Mauro, facendo ciò che sa fare meglio. (Credito: Cortesia Food Network)

Ahimè, la settimana dei panini sta volgendo al termine. Abbiamo coperto tutto, dai condimenti al pane alla tecnica migliore, e abbiamo anche raccontato le apparizioni del sandwich sul grande schermo. Ma cosa sarebbe la settimana sandwich senza consultare la grande kahuna di involtini Kaiser, lo swami di sottotitoli, la grande poobah di macinatori:
Jeff Mauro, Sandwich King di Sandwich. Nel suo spettacolo, Mauro affronta qualsiasi piatto – sia esso una zuppa di cipolle francese o un tortino di pollo – e lo trasforma in un capolavoro portatile. Ci siamo seduti con il King Sandwich per parlare del suo processo creativo, l’unico piatto che non toccherà e la formula per un sandwich perfetto (vedi sotto!). E non dimenticare di dare un’occhiata alla nuova stagione di Sandwich King, in onda sulla rete alimentare questa domenica, 7 aprile.

Qual è il tuo primo passo creativo per fare un piatto in un sandwich?
Jeff Mauro: Il primo passo è il veicolo: che pane vuoi usare. Guardando un piatto – che sia un abbondante polpettone o ravioli con salsa di vodka – ogni sandwich ha bisogno di un grande veicolo. Se inizi con il pane giusto, puoi capire il resto. Ad esempio, il polpettone farebbe bene con un pane più morbido, come un panino con brioche, in modo da poter assaporare la consistenza morbida del polpettone.

Quando hai un piatto con una salsa o un condimento, come pensi di incorporarlo nel tuo sandwich?
JM: Dopo aver deciso sul pane,
Guardo il piatto nel suo complesso. Se si tratta di un raviolo con salsa di vodka, per esempio, c’è salsa e c’è un sacco di formaggio nel centro. Come posso includere quegli ingredienti? Vuoi incorporare ciascun componente in un solo boccone. Di solito è il mio obiettivo trasformare un pasto in un panino. Se prendi un morso, è come spingere la forchetta e il coltello nel piatto e raccogliere tutto insieme.

Qual è stato il panino più difficile che tu abbia mai dovuto inventare?
JM: Nell’imminente stagione di Sandwich King faccio un sandwich con tortino di pollo. Ho preparato un leggero, soffice timo e un biscotto di latticello spezzato di pepe nero – che aveva ancora un po ‘di croccantezza – e l’ho condito con pollo arrosto e succulento. Quindi, ho preparato una salsa veloce con le verdure. E per ottenere quel sapore speziato di piselli che è così delizioso nella torta di pollo, ho preparato un pesto di piselli dolci e l’ho spalmato sul biscotto. Era così buono e assaggiato esattamente come una torta di pollo.

Il Re Sandwich, Jeff Mauro

Alcuni dicono che per definizione, un panino deve avere due o più fette di pane. Pensieri?
JM: Credo nei panini con la faccia aperta – a volte una fetta di pane è appropriata. La mia regola numero uno è “mantienila semplice” e il numero due è “pratica rapporti adeguati”. Spesso, i panini possono essere eccessivamente macchiati. Non vuoi che un ingrediente brilli più degli altri. È armonioso. E se questo significa una fetta di pane, così sia.

Qual è un altro passo per trasformare qualcosa in un sandwich?
JM: Penso alla trama. Alcuni panini sono solo una nota, non troppo complessa; ma penso che un po ‘un crunch da una patata barbecue fatta in casa o un sottaceto semplice faccia un’enorme differenza. Ci sono così tanti diversi livelli di croccantezza da esplorare. Hai sempre bisogno di qualcosa di morbido e qualcosa di croccante lì dentro.

C’è qualcosa che è impossibile trasformare in un sandwich?
JM: Sushi. È un’arte così bella, non la tocco. È delizioso da solo e non ha bisogno di essere trasformato in un sandwich, ma tutto il resto è un gioco leale!

Anche la pasta?
JM: Sì! Ho preparato un panino con zuppa di pollo prima. Ho impanato e fritto in padella lasagne, quindi erano ancora un po ‘morbidi con un po’ di crunch per loro. Quello era il mio pane. Poi ho avuto un po ‘di carne di coscia di pollo tagliuzzata e un po’ di petto di pollo. Poi l’ho condito con un mirepoix leggermente saltato e una salsa aioli spezzettata.

Qualsiasi altra cosa pazza che hai usato come pane in passato?
JM: Sì, ho fatto un jiberito–è un portoricano tostone e usano i banani fritti come pane. Funziona magicamente. E ovviamente ho usato lattuga in ogni forma e forma.

Qualche altro passo per fare qualcosa in un sandwich?
JM: Un altro passo: rendilo commestibile. Alcuni posti, specialmente i posti degli hamburger, fanno panini sciatti con troppa roba in essi. Pastrami e segale sono il mio panino preferito, puoi andare in delis e in altri luoghi e avere 6 pollici di carne e un quarto di pollice di pane. Nessuno ha una bocca così grande! Devi avere un po ‘di integrità nella tua struttura. Tu non vuoi che i pomodori tirino fuori dalla cosa, che ti coprano il viso e il collo e i polsi, cose che volano dappertutto. Non funziona davvero.

RELAZIONATO

Altre storie della settimana sandwich sul feed
2013 Sandwich Primer
Ricette Hot Sandwich